Numero episodi: ???

“Bungaku Shoujo” è una dolce opera che si rifà continuamente alla meravigliosa letteratura per l’infanzia (ma sarà poi solo così) dello scrittore Miyazawa Kenji. Avendo apprezzato in prima persona le sue opere non ho potuto che sorridere e in certi casi quasi commuovermi per l’amore che il film porta verso il suo nume tutelare. Certo l’animazione, nonché il cinema, non è certo nuovo all’adattamento e/o ispirazione alle sue opere. “Bungaku Shoujo” però ha il grande merito di saperle rendere facendone un rapido racconto, incrociando una storia delicata di amore e amicizia riuscendo a portare allo scoperto anche alcune problematiche legate all’adolescenza che possono sfociare in eventi tragici. Insomma, è un piccolo gioiello, tratto da una light novel insolitamente densa di citazioni letterarie. L’unico fattore a suo discapito è sicuramente la brevità che, se da una parte consente un’ottima resa tecnica, dall’altra stringe la storia entro limiti temporali angusti, infatti la storia segue solo alcuni percorsi suggeriti dall’autrice Nomura Mizuki, i cui testi originali comprendono ben 16 volumi e di cui, spero in futuro, poter vedere altri adattamenti.