Numero episodi: ???

Trama Due Fantagenitori: Il cartone narra la storia di un ragazzino di 10 anni, Timmy Turner e dei suoi giocosi amici, i cui genitori (in particolare quelli di Timmy) lavorano e quindi hanno poco tempo da dedicargli. Quando loro non ci sono, a far da baby-sitter a Timmy e gli altri bambini è Vicky, una ragazza molto graziosa ma perfida, malvagia e bugiardamente cattiva.
Un giorno arrivano specificamente per lui due fantagenitori, Cosmo e Wanda. I fantagenitori sono creature magiche che possono esaudire quasi tutti i desideri del bambino a cui vengono assegnati (in questo caso, Timmy), anche se certi desideri sono proibiti dalle regole, scritte in un libro dove compare sulla copertina la scritta “Da Rules”. I fantagenitori arrivano dal Fantamondo, un luogo magico dove vivono creature dotate di magia. Capita quasi sempre che i desideri di Timmy causino parecchi guai e Timmy stesso, alla fine, annulla il desiderio che ha provocato i pasticci.
Le avventure dei fantagenitori si svolgono a Dimmsdale, città immaginaria dove vive Timmy. A sapere dei Fantagenitori è anche il suo maestro, il signor Denzel Crocker, spione, terribile e severo con gli alunni, ossessionato dall’esistenza dei Fantagenitori, che per Timmy si rivela come il miglior antagonista durante l’assenza di Vicky, e tramerà sempre contro la vita di Timmy e dei suoi padrini fatati. Se qualcuno venisse a sapere che Timmy ha dei fantagenitori, questi tornerebbero per sempre nel Fantamondo oppure verrebbero assegnati ad un altro bambino, perciò Timmy, Cosmo e Wanda fanno di tutto affinché Crocker non abbia mai vere e proprie prove della loro esistenza. Gli ordini a tutti i Fantagenitori li darà sempre Jorgen Von Strangle, la creatura più importante del Fantamondo e amico dei nostri eroi. I fantagenitori possono prendere qualunque forma vogliano e vivono sotto forma di pesciolini rossi dentro una vaschetta sistemata nella camera di Timmy.
La serie si connota come una simpatica e graffiante – seppur in toni leggeri – satira della società americana e dei suoi ritmi iper-accelerati, che rendono sempre più difficile che il tempo trascorso nel rapporto fra genitori e figli sia qualitativamente e quantitativamente soddisfacente.