Numero episodi: 24

Trama:  Ambientato nell’Inghilterra vittoriana, Kuroshitsuji narra la storia di Ciel Phantomhive, un dodicenne appartenente ad una famiglia nobile i cui genitori sono rimasti uccisi in circostanze oscure, e di Sebastian Michaelis, il suo maggiordomo, in realtà un demone, a cui Ciel è legato da un faustiano contratto.

Il loro compito è indagare, per conto della regina Vittoria, su misteri e problemi dell’Inghilterra di quel periodo, quasi sempre legati a forze sovrannaturali ed occulte. Ciel e Sebastian sono affiancati, se così possiamo dire, da tre domestici: una cameriera, Maylene, decisamente timida ed impacciata (e con un debole per Sebastian), Bard, un cuoco assolutamente incapace di preparare qualcosa di commestibile (a detta di Sebastian) e Finnian, un giardiniere molto innocente ed infantile.

Vi è poi Tanaka, il vecchio maggiordomo, quasi sempre intento a bere tè e raffigurato in super deformed. Lungo il prosieguo della storia, si svelerà anche il passato dei tre domestici prima detti, che è molto più complesso di quanto sembri.

Come viene svelato nel manga, in realtà i signori Phantomhive non morirono a causa dell’incendio. Il giorno del suo decimo compleanno, Ciel trovò il cane di famiglia (il cui nome era Sebastian) morto in una pozza di sangue, così come i genitori. Quando trovò Tanaka, l’anziano maggiordomo fu aggredito e colpito alla schiena con un coltello, mentre Ciel veniva rapito e venduto ad un’asta. Venne tenuto per un mese in una gabbia, picchiato e maltrattato, fino al giorno in cui fu pugnalato e offerto come sacrificio a Sebastian, il demone con cui poi Ciel strinse un patto. Il primo ordine del giovane Phantomhive fu quello di uccidere le persone che avevano abusato di lui. Diversamente, invece, accade nell’anime, dove ad uccidere i signori Phantomhive fu addirittura un “angelo caduto”, con l’intento di purificare l’Inghilterra da ogni male. Tale angelo è identificato anche come Ash, il maggiordomo della regina Vittoria.