Numero episodi: ???

Trama La squadra del cuore: Kyosuke Kano è un ragazzo teppista che ne combina di tutti i colori. Il fratello maggiore, Seisuke, gioca nel Milan e si può paragonare a Tsubasa. Invece Kyosuke che imparò a giocare a calcio grazie a suo fratello è più simile a Hyuga (Mark Lenders).
Dopo aver scoperto che Seisuke non è il suo vero fratello, Kyosuke smette di giocare e diventa un teppista. Però si riavvicina al calcio e riprende a giocare iscrivendosi al club di calcio dell’istituto Jojo Akanegaoka (in italia Orange Hill) dove conosce il centrocampista brasiliano Rodrigo e il portiere di origine inglese Koji Jefferson Sakai e aspira con loro a vincere il campionato regionale battendo il Kokuryo, la squadra più forte della regione.
Il Jojo Akanegaoka grazie ai dribbling di Rodrigo, alle parate di Sakai e ai gol di Kyosuke arriva in finale del torneo regionale dove però viene sconfitto per 7-0 dal Kokuryo. L’anno successivo la squadra, allenandosi duramente, migliora e arriva di nuovo in finale. Nel frattempo i genitori adottivi di Kyosuke gli raccontano la verità:loro non sono i suoi veri genitori. I suoi veri genitori erano morti in un incidente stradale quando Kyosuke aveva solo un anno e loro, amici del padre (Keisuke), decisero di adottarlo anche perché Kyosuke non aveva nessun parente che potesse prendersi cura di lui.
Kyosuke scopre che il suo vero padre giocava nella squadra di una scuola e che aveva segnato una tripletta in ogni partita del campionato regionale. Decide quindi di imitarlo. La finale tra Joyo Akanegaoka e Kokuryo inizia e il Jojo parte subito bene portandosi subito in vantaggio di due gol ma il Kokuryo non si arrende e con una nuova tattica accorcia le distanze nei minuti finali del primo tempo. Nella ripresa il Kokuryo domina e segna altri due gol portandosi così in vantaggio. Ma proprio a pochi secondi dal fischio finale il Jojo perviene a un insperato pareggio. Nei tempi supplementari Kano segna il golden goal. Grazie a una splendida quadripletta di Kano il Jojo Akanegaoka vince il campionato regionale e si qualifica al campionato nazionale.
Al campionato nazionale però il Joyo viene eliminato dal Tenryu Gakuen. L’anno dopo però si prende la rivincita battendo proprio il Tenryu in finale e vincendo il campionato nazionale. Rodrigo, Sakai e Kyosuke vengono convocati nella nazionale juniores nipponica per giocare delle partite in Europa e Kyosuke viene notato da dei talent scout dell’Ajax che decide così di acquistarlo. Così Kyosuke diventa titolare di un club prestigioso e può partecipare alla Champions League dove affronta tra gli altri il Milan dove gioca il fratello Seisuke.