Numero episodi: ???

Trama Tommy la stella dei Giants. Arthur Young è un grande giocatore di baseball. Durante la Seconda Guerra Mondiale, la sua promettente carriera è stroncata da un infortunio alla mano. Il sogno, quasi ossessivo di diventare una stella del baseball, viene quindi riflesso dal vecchio Artur, sul piccolo secondogenito Tommy. L’anime si apre proprio nel punto i ncui Artur e Tommy si allenano nel cortile della propria casa, in una innevata sera di inverno. Artur Young e famiglia conducono un vita appena dignitosa, infatti il signor Young, già vedovo, lavora come manovale per mantenere i figli, Giusy, sorella maggiore di Tommy, e lo stesso Tommy. Questi però è sottoposto ad allenamenti massacranti, pur essendo solo un bambino, infatti, spesso indossa un’imbracatura di ferro per potenziare i muscoli delle spalle e, nonostante sia destrorso è costretto ad usare sempre la mano sinistra. Diventato più grande, Tommy entra a far parte del Liceo Sinclair, dove incontra Charlie Red, che diventerà il suo migliore amico nonché inseparabile ricevitore. Dopo una ascesa lenta e difficoltosa ma costante, Tommy entra a far parte della squadra dei Giants come lanciatore mancino, conquistando la fama grazie all’utilizzo di nuovi lanci, sempre più difficili da ribattere: la serie dei super lanci. Questi però, minano la sua integrità fisica e talvolta anche quella psichica del ragazzo, il quale, nell’ultimo episodio, eseguendo un lancio molto lento accartocciando la muscolatura in modo inverosimile, pur di portare i Giants alla vittoria contro la squadra allenata dal padre stesso che, pur di sconfiggerlo, gli mette di fronte l’amico Charlie Red alla battuta, lede in modo irreparabile la muscolatura del braccio e della spalla sinistra. Tommy, che, paralizzato dal dolore atroce, si trova a terra, viene accudito dal papà che, in uno slancio di austero affetto paterno gli accomoda il braccio inerte nella fasciatura. La prima serie si conclude così con la notizia del probabile abbandono al baseball di Tommy.
La seconda serie, nettamente più breve della precedente, si colloca in un prossimo futuro, nel quale Tommy è ormai adulto, come testimoniato anche dall’incanutimento del padre Arthur. Tommy, ormai fallito come lanciatore mancino, si aggira nei campi dilettantistici di periferia barattando discreti compensi con qualche fuori campo. Infatti, nel lasso ci tempo che intercorre tra le due serie, Tommy si era ritirato in montagna per prepararsi al suo rientro nel mondo del baseball come battitore, adoperando un lancia-palle automatico. Il padre, oramai vecchio e stanco, pur di preservare la salute psico-fisica del figlio cerca, invano, di ostacolarlo. Tommy incontra, ad un certo punto, il vecchio amico Charlie Red, che lo fa ritornare un astro del baseball, mettendogli a disposizione i migliori lanciatori e l’allenatore americano Bill Thunder.